Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/11707/5661
Full metadata record
DC FieldValueLanguage
dc.contributor.authorGhetti, Alessandro Elias-
dc.date.accessioned2016-06-23T06:48:58Z-
dc.date.available2016-06-23T06:48:58Z-
dc.date.issued2015-
dc.identifier.urihttp://hdl.handle.net/11707/5661-
dc.description.abstractQuesta tesi ha come argomento la Deafhood, ossia la presa di coscienza da parte dei Sordi di far parte di una comunità, di avere una propria cultura e identità, rifiutando - come generalmente viene loro attribuito - di essere definiti attraverso una categoria di disabilità. Nel primo capitolo verranno descritti il concetto di “Deafhood” attraverso il pensiero del suo ideatore, il Sordo inglese Paddy Ladd, e altri aspetti fondamentali della cultura Sorda come l'Oralismo, il colonialismo Udente, l'eugenetica. Nel secondo capitolo verrà illustrato come il concetto di Deafhood viene vissuto e tradotto da diversi stati e culture come la Cina, l'India, la Catalogna, il Canada, il Brasile, la Nuova Zelanda ed il popolo Maori, e verrà introdotto un altro concetto importante connesso all'orgoglio Sordo, il Deaf Gain. Il terzo capitolo verterà sulla cultura Sorda in Italia e si avvarrà di interviste a Sordi italiani. Il quarto ed ultimo capitolo illustrerà la Deafhood e l'orgoglio Sordo attraverso dieci discipline artistiche diverse, ovvero l'architettura, la pittura, la scultura, la musica, la poesia, la danza, il cinema, il fumetto, la fotografia ed il teatro.en_US
dc.language.isoiten_US
dc.publisherUniversità Ca' Foscari Veneziaen_US
dc.subjectCultura sordaen_US
dc.subjectLingue dei segnien_US
dc.subjectPaddy Ladden_US
dc.titleDeafhood. Le radici della cultura Sordaen_US
dc.typeThesisen_US
Appears in Collections:Sign Languages and Culture of Deaf People. Ca' Foscari University Dissertations

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
Elias.pdf1.95 MBAdobe PDFView/Open


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.