Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/11707/84
Full metadata record
DC FieldValueLanguage
dc.contributor.authorPenello, Nicoletta
dc.contributor.authorPoletto, Cecilia
dc.date.accessioned2008-05-14T09:21:41Z
dc.date.accessioned2015-08-28T15:15:14Z-
dc.date.available2008-05-14T09:21:41Z
dc.date.available2015-08-28T15:15:14Z-
dc.date.issued2005
dc.identifier.citationIn: Giovani, lingue e dialetti. Convegno di Sappada/Plodn, Padova, Ed. Unipress
dc.identifier.urihttp://hdl.handle.net/11707/84
dc.description.abstractIn questo lavoro esamineremo come vengono utilizzati nel linguaggio giovanile due suffissi che in italiano producono dei derivati con valore collettivo, ovvero -ame e -ume. Al § 1 osserveremo le regole morfologiche applicate per questi suffissi e il loro valore semantico; al § 2 faremo alcune osservazioni sul concetto di ‘collettivo’; in 3 vedremo dei dati raccolti con questionari da noi somministrati a parlanti giovani e al § 4 faremo la nostra proposta di analisi su come avvenga l’estensione del suffisso, per poi tracciare in 5 alcune conclusioni.en
dc.language.isoitaen
dc.titlePropagazione di suffissi derivazionali nel linguaggio giovanileen
dc.typeOtheren
dc.description.fulltextopenen
Appears in Collections:Articles, book chapters by CLS members

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
sappada05finito.pdf102.41 kBAdobe PDFView/Open


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.