Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/11707/7726
Title: Autismo, lingua dei segni e comunicazione. L’uso della LIS per l’apprendimento della comunicazione funzionale
Authors: Longo, Sara
Keywords: Italian Sign Language
Issue Date: 2018
Publisher: Università Ca' Foscari Venezia
Abstract: L’obiettivo primario di questa tesi è di discutere l’uso della lingua dei segni come metodo di CAA in bambini che presentano disturbi linguistici derivanti da un quadro molto eterogeneo di patologie. Nel primo capitolo viene descritta l’acquisizione e lo sviluppo del linguaggio, sia in forma tipica che atipica, delineando le caratteristiche dei due differenti percorsi di acquisizione e fornendo un quadro teorico relativamente ai disturbi specifici del linguaggio. Il secondo capitolo è dedicato al Disturbo dello Spettro Autistico. Dopo un’introduzione riguardante gli elementi tipici della Sindrome, si descrivono le conseguenze sulla comunicazione e i principali metodi riabilitativi utilizzati. È stata scelta la descrizione di questo quadro sindromico in quanto il bambino protagonista del quarto e ultimo capitolo ne è affetto. Nel terzo capitolo viene presentata la lingua dei segni; in grado non solo di promuovere varie abilità in soggetti con deficit di comunicazione, ma anche, allo stesso tempo, di consentire lo sviluppo della lingua orale. Questo continuum di progressi è quanto ho potuto sperimentare in prima persona, durante il percorso di intervento ABA svolto con un bambino, V., intervento riportato nel capitolo quattro.
URI: http://hdl.handle.net/11707/7726
Appears in Collections:Sign Languages and Culture of Deaf People. Ca' Foscari University Dissertations

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
Longo.pdf3.75 MBAdobe PDFView/Open


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.